Siamo in Loc. Venella - Terontola (AR)
Chiamaci: 0575.67380
Spedizioni in tutto il mondo

Fockea (Caudex)

Fockea camura Acquista Fockea camura
A partire da 36.00€
Fockea edulis Acquista Fockea edulis
A partire da 3.20€
Fockea edulis f. variegata Acquista Fockea edulis f. variegata
A partire da 70.00€
Fockea natalensis Acquista Fockea natalensis
A partire da 6.80€
Fockea

Il suo nome fu scelto in onore di Gustav Woldemar Focke, medico appassionato che scrisse svariati testi botanici. Si tratta di una pianta caudiciforme in cui risalta subito il massiccio caudex legnoso, costituito da fitte radici intrecciate tra loro che, oltre a donargli un aspetto estremamente ornamentale, hanno l’importante funzione di trattenere molta acqua al suo interno, da utilizzare durante i lunghi periodi di siccità dei luoghi nativi. Da questa protuberanza grigiastra si dipartono, nei periodi vegetativi, una fitta ramificazione di fusti rampicanti, muniti di piccole foglie di un bellissimo e particolare verde scuro, dall’effetto lucido. Forse non molti sanno che, in passato, alcune specie venivano utilizzate a scopo alimentare, dopo una lunga ed elaborata cottura. Ecco alcuni consigli per la sua coltivazione: Necessita di molta luce durante tutte le stagioni, evitando tuttavia i raggi diretti del sole soprattutto nelle ore più calde della giornata. E' preferibile tenerla a temperature miti e soprattutto mai inferiori a 7°C, per tale motivo si consiglia di posizionarla in luoghi riparati e arieggiati durante l’inverno. Annaffiare regolarmente ma con parsimonia durante il periodo vegetativo (quando nascono le nuove foglie), stando sempre attenti che il terreno sia sempre asciutto tra un'annaffiatura e un'altra. Durante il periodo di riposo vegetativo (quando le foglie iniziano ad ingiallirsi e cadere) sospendere l'annaffiatura. E' ottimale un terreno ben drenante e poroso, meglio ancora se ulteriormente arricchito oltre 50% con materiali inerti come pomice, lapillo, argilla. Non necessitano di frequenti concimazioni, sarà sufficiente diluire concime con l'acqua delle annaffiature una volta all'anno.