Siamo in Loc. Venella - Terontola (AR)
Chiamaci: 0575.67380
Spedizioni in tutto il mondo

Pachyphytum

Pachyphytum

Il suo nome deriva dal greco e significa letteralmente “pianta grossa”, in riferimento non tanto alla dimensione della succulenta, che rimane in realtà di grandezza moderata (massimo mezzo metro), ma alla carnosità delle sue foglie, che talvolta assumono forma addirittura arrotondata. Dal colore verde chiaro o grigiastro, sfumate di rosso se esposte al sole, le foglie sono direttamente attaccate al fusto e risultano molto fragili, spesso basta sfiorarle affinché cadano, ma questo non è un difetto: poggiate le foglie cadute sul terriccio, in pochissimo tempo riprodurranno per voi molte nuove piantine! Ecco alcuni consigli per la sua coltivazione: Si raccomanda di posizionarla in un luogo luminoso, a diretto contatto con i raggi del sole, specialmente in autunno, facendo si che le sue foglie assumano colorazioni più intense. Tenetela a temperature miti e soprattutto mai inferiori a 8°C, per tale motivo si consiglia di posizionarla in luoghi riparati e arieggiati durante l’inverno. Annaffiare moderatamente, solo quando il terreno è completamente asciutto. E' sufficiente una volta a settimana in primavera e estate, a cadenza mensile in autunno e in inverno. E' ottimale un terriccio ben drenante e poroso, meglio ancora se ulteriormente arricchito da materiali inerti come pomice o lapillo. Non necessitano di frequenti concimazioni, sarà sufficiente diluire concime con l'acqua delle annaffiature una volta all'anno.