Siamo in Loc. Venella - Terontola (AR)
Chiamaci: 0575.67380
Spedizioni in tutto il mondo

Cremnosedum

Cremnosedum

Si tratta di un ibrido, quindi una specie non presente in natura ma coltivata in vivaio incrociando, come dice il nome stesso, i due generi Cremnophila e Sedum, due robuste crassulaceae. E’ una pianta nana, che non supera i dieci centimetri di altezza, ma si sviluppa orizzontalmente tappezzando ampi spazi con le sue rosette compatte e molto sfumate: i colori spaziano dal verde oliva, al rosato, fino ad assumere stupende tonalità rossastre quando sono più esposte al sole. Le piccole foglie hanno forma triangolare e le loro colorazioni rosate contrastano piacevolmente con il giallo acceso delle piccole ma ricche infiorescenze. Sono piante molto resistenti, a cui basta pochissima acqua e qualsiasi tipo di terreno per decorare con brillantezza e vivacità i vostri ambienti! Ecco alcuni semplici consigli per la sua appropriata cura e coltivazione: Il Cremnosedum necessita di molta luce durante tutte le stagioni, evitando tuttavia i raggi diretti del sole. Predilige temperature piuttosto miti, benché sopravviva bene anche a temperature vicine allo zero, a condizione che il terreno sia perfettamente asciutto. Va annaffiata moderatamente, accertandosi che il terreno sia completamente asciutto tra un’annaffiatura e l’altra. E' sufficiente annaffiarla una volta a settimana in primavera ed estate, con una riduzione a cadenza bimestrale in autunno. In inverno sospendere del tutto le irrigazioni per consentire alla pianta di entrare nello stato di dormienza. E' ottimale un terreno drenante, per esempio formato da un mix tra torba e pomice in modo che non ristagni l'acqua. Non necessitano di frequenti concimazioni, sarà sufficiente diluire concime con l'acqua delle annaffiature una volta all'anno.